Il 24 maggio si è conclusa l’ultima edizione del percorso triennale “Nicodemo”, proposto dalla diocesi per formare catechisti degli adulti. Detta così sembrerebbe un corso come tanti che fornisce nozioni e competenze utili nella catechesi, ma in realtà è qualcosa di molto diverso…  
Cosa ha significato Nicodemo per me? Non è semplice dare una risposta sintetica a questa domanda e, quando mi hanno chiesto se avevo voglia di scrivere qualcosa, mi sono sinceramente chiesta se ne sarei stata capace.
La parola che meglio definisce quest’esperienza è “viaggio”  verso due direzioni: da un lato la dimensione della vita adulta con le sue peculiarità, dall’altra la personale esperienza di vita e di fede.