Nicodemo per me...è stato...

un forte invito a Educarmi a guardare me stessa e gli altri sotto una nuova prospettiva…a uscire dagli schemi mentali a cui sono stata abituata da sempre, e sentire una ventata di aria fresca sul viso accaldato e mezzo addormentato.. . Il fermarsi a riflettere sul proprio essere adulti, sul proprio stile di vita, sull’apertura o chiusura verso l’altro, sul modo di guardare, di ascoltare, di entrare in empatia con gli altri,  il pensare di decentrarsi, ha reso più malleabile il mio cuore che ho scoperto non così plastico.
Il cammino di conversione è lungo e faticoso, ma il sapere che il Signore ci precede e ci accompagna sempre, mi riempie di speranza. Prendere consapevolezza di dove si trova la propria fede è una bella riflessione …come chiedersi che impronta lasciamo sul nostro cammino come persone che credono in Dio? O saper cogliere e leggere il passaggio di Dio nella propria vita.. sono domande importanti a cui mi sento chiamata oggi, a dare una risposta.